Aicel

Regolamento SonoSicuro

REGOLAMENTO SONOSICURO
V 2.2

Versione PDF: SonoSicuro Regolamento V2.2


 

PARTE I – REGOLE DI NATURA GENERALE

 

Art. 1  Richiesta Certificato SonoSicuro

La richiesta di adesione deve essere effettuata direttamente dal Titolare e/o Legale Rappresentante dell’attività. La richiesta di certificazione SonoSicuro può essere presentata dall’Associato AICEL al momento dell’iscrizione o  in qualsiasi altro momento successivo.

Ogni associato AICEL ha diritto a richiedere gratuitamente la certificazione SonoSicuro fino ad un massimo di 3 negozi differenti.

 

Art. 2  Informazioni Anagrafiche

  • Il richiedente, al momento della richiesta di certificazione deve fornire:
    • indirizzo internet (URL) del sito internet ove viene svolta l’attività di E-commerce;
    • eventuali redirect o alias del sito principale (fino a 3).
    • settore principale di appartenenza. (in caso di E-commerce proponibile in più categorie è necessario indicare quella più rappresentativa)

 

Art. 3  Stato di attività

Il sito dove viene svolta l’attività di E-commerce deve avere le seguenti caratteristiche:

  • essere attivo
  • svolgere attività di vendita in Italia
  • essere funzionante
  • essere dotato di carrello
  • permettere al consumatore di poter concludere l’acquisto direttamente on line.

Inoltre non deve:

  • essere “in costruzione”;
  • presentare collegamenti interrotti;
  • essere in modalità demo.


Art. 4  Indicazioni obbligatorie a norma di legge

Il sito deve contenere in home page l’indicazione del n° di Partita IVA, ai sensi dell’Art. 35, comma 1 DPR 633/72 e in caso di società di capitale le indicazioni relative al Capitale Sociale così come specificato al punto 5

 

Art. 5  Normative applicate

Il sito dovrebbe contenere in ogni sua pagina – od almeno nella Home Page – collegamenti a pagine che presentino i seguenti contenuti:

  • Tutela della Privacy del Cliente, ai sensi del D.Lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Inoltre il commerciante è tenuto a richiedere il consenso esplicito per il trattamento dei dati personali, tramite apposito flag da far accettare al cliente durante la fase di registrazione, oppure di iscrizione ad un’eventuale newsletter.
  • Condizioni di Vendita, ai sensi del D.Lgs 206/2005 “Codice del Consumo”.
  • Diritto di Recesso, ai sensi del D.Lgs 206/2005 “Codice del Consumo”.
  • Contatti  contenente l’anagrafica completa dell’azienda e i contatti telefonici e mail così come disposto dal punto 6
  • Se il merchant è titolare di una Società di capitali S.r.l. o S.p.A. dovrà procedere ad apporre nella home page o nella pagina “chi siamo” i dati richiesti dall’Art. 2250 del Codice Civile ovvero:

Società di capitali – Società di persone – art.2250 CC commi 1 e3

  • la sede della società
  • l’ufficio del Registro delle Imprese dove la società è iscritta
  • il numero di iscrizione presso il Registro delle Imprese (coincide con il codice fiscale)
  • il numero R.E.A.
  • lo stato di liquidazione a seguito dello scioglimento della Società

Sole Società di Capitali – Art. 2250 CC comma 2

  • il capitale sociale versato e quello che risulta esistente all’ultimo bilancio approvato

S.r.l. e S.p.A. aRT. 2250 cc COMMA 3

  • eventuale sussistenza di un socio unico (società unipersonale)

 

Art. 6  Trasparenza comunicazioni con il Cliente

Il sito deve indicare, almeno nelle sue Condizioni di Vendita, in modo chiaro ed esauriente le seguenti informazioni minime:

  • metodi di pagamento accettati;
  • modalità e costi di spedizione;
  • tempi di consegna indicativi.

 

Inoltre deve essere indicato in maniera chiara

  • almeno un recapito telefonico
  • fax (se esistente)
  • e-mail dove il cliente potrà rivolgersi per richiedere supporto ed assistenza.

 

Art. 7  Utilizzo di tecniche vietate

Il sito non deve ricorrere a comportamenti contrari alle regole di indicizzazione dei principali motori di ricerca.

In particolare è fatto obbligo di:

  • evitare testo o collegamenti nascosti
  • non utilizzare il cloaking o reindirizzamenti non ammessi
  • non creare pagine con parole e testo non pertinente
  • non creare più pagine, sottodomini o domini dai contenuti sostanzialmente

duplicati

  • non installare pagine che installino virus, trojan o altro badware
  • evitare l’utilizzo delle “doorway page” create appositamente per i motori di ricerca.

 

PARTE II – REGOLE DI CERTIFICAZIONE

 

Art. 8  Certificazione

Il sito richiedente verrà sottoposto a verifica da parte dei Certificatori SonoSicuro che, ricevuta la richiesta, autonomamente si organizzeranno per le verifiche dei requisiti dell’E-commerce per l’emissione del certificato SonoSicuro.

Nei tempi e nei modi che saranno decisi dagli stessi certificatori e comunque con un periodo massimo di 90 giorni, i certificatori trasmetteranno alla segreteria AICEL un report con l’esito dei controlli.

In caso di esito positivo, si provvederà alla creazione del certificato e dei relativi loghi personalizzati e al Titolare e/o Rappresentante Legale verrà trasmessa una comunicazione che riporterà l’attivazione del certificato SonoSicuro.

In caso di esito negativo, al Titolare e/o Rappresentante Legale verrà trasmessa una comunicazione contenente l’elnco delle anomalie riscontrate e suggerimenti per la soluzione delle stesse. Il richiedente, apportate le modifiche richieste, potrà inoltrare nuova richiesta di certificazione.

 

Art. 9  Esposizione del certificato

Il Merchant certificato SonoSicuro è tenuto ad esporre nel proprio sito ben in evidenza il certificato SonoSicuro relativo al proprio E-commerce.

Il certificato è unico e univoco per ogni singolo negozio certificato e può essere esposto solo all’URL indicata in sede di richiesta certificazione.

I certificati nominali sono messi a disposizione del singolo merchant all’interno del cruscotto SonoSicuro raggiungibile all’indirizzo www.sonosicuro.it/login.php

 

Art. 10 Verifiche periodiche

Il certificato SonoSicuro ha valenza annuale. Durante l’anno di validità il negozio viene costantemente monitorato allo scopo di verificarne il corretto adempimento dei requisiti richiesti.

Nel caso si dovessero riscontrare difformità rispetto al presente regolamento, il certificato verrà temporaneamente sospeso e sarà effettuata idonea comunicazione al Titolare e/o Rappresentante Legale con richiesta di modifiche. Risolte le non-conformità, il Titolare e/o Rappresentante Legale potrà inoltrare nuova richiesta di certificazione.

 

Art. 11 Segnalazioni esterne

Chiunque riscontrasse una non conformità rispetto al presente regolamento o notasse un comportamento non corretto da parte del merchant certificato, può inviare una segnalazione a assistenza.consumatori@aicel.org o a qualsiasi recapito AICEL.

Alla ricezione della segnalazione, la segreteria AICEL, verificata la fondatezza della segnalazione, provvede alla segnalazione del caso ai certificatori e alla sospensione temporanea del certificato.

I certificatori, nel minor tempo possibile e comunque in non più di 7 giorni, provvederanno ad effettuare un nuovo controllo così come previsto dal presente regolamento e all’emissione di un nuovo report di verifica.

Breve riassunto del report  sarà trasmesso per conoscenza anche al soggetto che ha provveduto alla segnalazione.

 

PARTE III – ABUSI

 

Art. 12 Marchi e Loghi

L’uso da parte di aziende che non abbiano aderito all’associazione e/o che non abbiano conseguito la certificazione SonoSicuro, costituisce una violazione dei diritti di proprietà industriale.

L’uso del marchio da parte di Aicel integra la fattispecie costitutiva del segno distintivo, tutelato dal D.Lgs 30/2005 (Codice della proprietà industriale) e conferisce ad essa il diritto di utilizzazione esclusiva nell’ambito dell’uso di fatto nonché il diritto di inibirne l’utilizzazione da parte di altri.

 

Art. 13 Utilizzo dei Marchi e Loghi

AICEL è titolare del nome, del simbolo, del logo e di ogni altro segno distintivo e ne tutela il corretto utilizzo.

Il nome, il logo, i marchi ed i segni distintivi tutti dell’Associazione AICEL, possono essere utilizzati esclusivamente dagli associati e per i fini associativi previsti dalla  stessa.

Il certificato SonoSicuro può essere esposto solo dagli Associati e solo in quei negozi  che hanno superato il processo di verifica e che hanno ottenuto parere favorevole dal Consiglio.

 

Art. 13 Segnalazioni Abusi

Chiunque riscontrasse un uso non autorizzato dei marchi distintivi AICEL può inviare una segnalazione a abusi@aicel.org  o a qualsiasi altro recapito AICEL.

Alla ricezione della segnalazione, la segreteria AICEL, verificata la fondatezza della segnalazione, provvederà ad aprire pratica per uso non autorizzato

 

Art. 14 Tutela

Qualora venga riscontrato un uso improprio e non autorizzato del marchio Aicel e del Certificato SonoSicuro, si procederà con un primo avviso informale alla società con la richiesta di rimozione immediata di ogni segno distintivo entro tre giorni.

Trascorsi i tre giorni, AICEL provvederà ad inviare formale diffida dall’utilizzo del loghi e del marchio SonoSicuro con ogni più ampia riserva di richiedere il risarcimento dei danni tutti subiti e subendi oltre ad avviare tutte le procedure necessarie a tutelare i propri diritti presso le competenti sedi

 

Art. 14 Pubbicazione

Contestualmente all’invio formale di diffida di cui al punto precedente, AICEL provvederà alla pubblicazione dell’abuso riscontrato nella sezione ‘ABUSI’ presente nel portale SonoSicuro.

Il periodo di pubblicazione nella sezione ‘ABUSI’ non potrà essere inferiore a mesi 3 dalla data di pubblicazione e comunque non inferiore a mesi 1 dalla data di rilevazione della rimozione dei loghi.

AICEL darà inoltre massima visibilità dell’avvenuta pubblicazione attraverso ogni canale e mezzo telematico e non.

 

Approvato con delibera del C.d.a. del 10 Febbraio 2012

 

eCommerce Forum