Grazie Corriere

Finalmente, gli appelli di ministri, governatori, sindaci, medici ed infermieri delle zone maggiormente interessate da casi di COVID-19 sembrano esser stati recepiti dalla popolazione: dobbiamo restare tutti a casa tranne alcune categorie di lavoratori senza i quali non sarebbero garantiti i servizi di base e l’approvvigionamento delle merci. Il trasporto di tutte le merci, non solo quelle di prima necessità, è infatti garantito dal DPCM del 9 marzo, poi confermato dal successivo decreto dell’11 marzo: pertanto, non vi sono restrizioni che riguardino i corrieri merci.

E sono proprio gli autisti di corriere espresso che, in questo momento, stanno dando un contributo essenziale al Sistema Paese: pur con scarse tutele lavorative e turni di lavoro massacranti, questi ragazzi consentono da un lato alle aziende di proseguire l’attività lavorativa, dall’altro, riescono a garantire a decine di migliaia di persone, chiuse in casa ormai da giorni, la possibilità di ricevere merci di ogni genere. Proprio a Wuhan, epicentro dell’epidemia di coronavirus, i riders ed i pony express hanno dato un contributo importante nella gestione della crisi: in sella a mezzi a due ruote, hanno garantito la consegna di generi di prima necessità, cibo e farmaci; durante una conferenza stampa il mese scorso, il presidente della provincia di Hubei, Qin Jun, ha dichiarato che le aziende di e-commerce, in una sola giornata, hanno ricevuto fino a 22.000 ordini nella sola provincia e consegnato merci di prima necessità per 1337 tonnellate (fonte: https://www.insella.it/news/coronavirus-wuhan-gli-eroi-sono-anche-i-riders-153875)

Il settore del trasporto merci si dimostra ancora una volta vitale per un Paese messo in ginocchio da un’epidemia che non accenna a fermarsi e, mentre si moltiplicano gli appelli dei sindacati che chiedono a gran voce garanzie di rispetto e prevenzione e quelli degli stessi corrieri che chiedono, in un momento di grande crisi, di limitare l’acquisto di prodotti non essenziali, vogliamo essere di aiuto con qualche consiglio, destinato agli operatori del settore e-commerce, che speriamo possa essere utile per facilitare il lavoro dei corrieri.

Il vademecum del bravo merchant ūüėä

Dobbiamo essere vicini a chi in questo momento si sta prodigando, a chi non ha gettato la spugna, a chi si assume rischi e responsabilità senza tirarsi indietro: così come gli infermieri per la sanità, anche la categoria degli autisti di corriere espresso rientra a pieno titolo fra questi.

Arriveranno tempi migliori per tutti, ma ora è il momento di tenere duro, di restare umani.
#GrazieCorriere

./

 

Associati ad AICEL

Non sei ancora registrato?

Fallo subito!

 

Rinnovo 2020

Campagna Rinnovi 2020

Rinnova ora la tua membership ad AICEL!

Scopri di più
Oltre 1102 Aziende associate
Più di 256 Certificazioni
Da più di 14 anni nel settore
Sono 1213 i negozi

Dal blog di AICEL

Gli ultimi articoli pubblicati
Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Luglio 2020

Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Luglio 2020

Nel mese di Luglio abbiamo dato il benvenuto a 29 nuove Aziende!

Scopri di pIù
Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Giugno 2020

Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Giugno 2020

Nuovi Associati AICEL - 21 nuove ammissioni nel mese di Giugno 2020. L'associazione Italiana del Commercio Elettronico accompagna la crescita del settore

Scopri di pIù
Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Maggio 2020

Nuovi Soci AICEL - Aggiornamento Maggio 2020

Nuovi Associati AICEL - 53 nuove ammissioni nel mese di Maggio 2020

Scopri di pIù
Finanziamenti e Bandi aperti

Finanziamenti e Bandi aperti

Scopri di più
Formazione AICEL

Formazione AICEL

Scopri di più
Sala stampa

Sala stampa

Scopri di più
Come fare per

Come fare per [Guide]

Scopri di più
© Aicel - Associazione Italiana Commercio Elettronico C.F. 93022240175 | Privacy