2023-09-08-YOUMARK

Andrea Spedale, Aicel: “Il Digital Markets Act una vera opportunità di crescita per i piccoli e medi operatori del mercato”

La Commissione Europea con il Digital Markets Act ha ufficialmente designato le Big Tech considerate ‘gatekeeper’, ovvero le società o piattaforme digitali che a oggi detengono il monopolio di ambiti (cosiddetti walled garden) di dati e informazioni a forte rilevanza economica.

“La portata del provvedimento è enorme, determinerà un importante cambiamento nel panorama digitale con ripercussioni che riteniamo positive anche sull’eCommerce”, commenta in una nota Andrea Spedale, Presidente di Aicel – Associazione italiana commercio elettronico.

I gatekeeper identificati dall’UE che dovranno adeguarsi alle nuove norme entro sei mesi sono Alphabet (Google), Amazon, Apple, ByteDance (TikTok), Meta (Facebook e Instagram) e Microsoft.

“Non possiamo che esprimere soddisfazione per questa decisione, in rappresentanza dei nostri 1.300 operatori del commercio online, realtà medio-piccole che da sempre giocano un ruolo secondario in termini di trasparenza, tutele e libera concorrenza rispetto ai giganti del web. Essere riconosciuti gatekeeper impedisce di imporre condizioni inique e pone forti obblighi e limiti vincolanti al potere economico delle Big Tech. Favorire l’equilibrio del mercato significa tutelare al massimo i consumatori europei, creando un sistema più favorevole alla concorrenza da parte delle aziende di minori dimensioni”, aggiunge Spedale.

In particolare, nel settore del commercio elettronico Aicel prevede una serie di benefici all’entrata in vigore delle nuove regole.

“L’impatto maggiore in termini di trasparenza e libera concorrenza sarà inerente al divieto di favorire suggerimenti dei beni e servizi delle grandi piattaforme al consumatore, dando loro maggiore rilevanza e migliore indicizzazione, rispetto all’offerta degli altri merchant. Con il DMA inoltre sarà vietato tracciare i dati dei consumatori al di fuori delle proprie piattaforme senza un preventivo consenso. Infine, riteniamo un passo rivoluzionario per il settore l’interoperabilità e la possibilità di accesso ai dati per consentire a tutti gli operatori di giocare ad armi pari. Con l’entrata in vigore del DSA (Digital Services Act) dallo scorso 26 agosto e con il DMA ora, si disegnerà un nuovo scenario di mercato di cui vedremo gli effetti nei prossimi mesi. Abbiamo ragione di credere che le PMI italiane sapranno cogliere questa opportunità che rappresenta una vera occasione di crescita nel mondo eCommerce”, conclude Spedale.

 Stralcio ripreso da YouMark dell'8 settembre 2023


Tags: aicel , spedale , dma
Articolo del: 15/09/2023
Oltre 1309 Aziende associate
Più di 399 Certificazioni
Da più di 15 anni nel settore
Sono 1122 i negozi

AICEL Informa

Notizie e Informazioni dall'Associazione. Ecco le ultime notizie pubblicate
Codice di condotta per i merchant: partecipa anche tu!

Codice di condotta per i merchant: partecipa anche tu!

Leggi la bozza e proponi i tuoi suggerimenti!

Scopri di pIù
 Webinar Decreto Omnibus: tutte le novità per l'e-Commerce

Webinar Decreto Omnibus: tutte le novità per l'e-Commerce

Dal 3 luglio 2023 sarà pienamente in vigore in tutte le sue parti il Decreto "Omnibus": vediamo le novità per l'e-commerce in un webinar.

Scopri di pIù
Rete di scuole: il 30 maggio a Salerno la presentazione

Rete di scuole: il 30 maggio a Salerno la presentazione

Presentazione del progetto di Aicel e Anpal Servizi con alcune scuole della Campania.

Scopri di pIù
Finanziamenti e Bandi aperti

Finanziamenti e Bandi aperti

Scopri di più
Formazione AICEL

Formazione AICEL

Scopri di più
Sala stampa

Sala stampa

Scopri di più
Come fare per

Come fare per [Guide]

Scopri di più
© Aicel - Associazione Italiana Commercio Elettronico C.F. 93022240175 | Cookie Policy | Privacy
Gestione consensi